Più Sicurezza in Corso Gabetti

Una proposta alternativa

Bocciato!

Ebbene si. Ieri sera in Consiglio di Circoscrizione 7 è stato bocciato un atto del Movimento 5 Stelle che chiedeva di risolvere un problema annoso e sentito dalle cittadine e dai cittadini del quartiere Madonna del Pilone. 

Per attraversare Corso Gabetti, in sicurezza, ad oggi vi sono solo due possibili scelte: la prima è quella di arrivare attraverso il marciapiede in salita fino in Piazza Hermada, l'altra scelta che il pedone può fare è quella di scendere fino in Corso Casale e risalire il corso.

Un modo abusivo ad oggi però c'è! 

Qualcuno, in maniera fraudolenta, ha rimosso le ringhiere di protezione della sede dei binari all'altezza di Via Cinzano, quasi a metà di Corso Gabetti, creando un vero e proprio varco di attraversamento pedonale molto pericoloso per l'incolumità dei pedoni per due principali motivi: 

  • La mancanza di segnaletica adeguata e il conseguente scorrimento veloce delle auto che percorrono il corso;
  • La presenza di gradoni e tubi di ferro sui quali si può facilmente inciampare

Cosa prevedeva il nostro atto?

A breve verrà ripristinata la linea 3 del Tram che collegherà Piazza Hermada a Corso Regina Margherita, un servizio fondamentale per il collegamento collinare del nostro territorio, ma il progetto non  prevede alcun attraversamento pedonale a metà del corso. Nella discussione dell'atto è stata messa in evidenza la possibilità di creare un attraversamento automatizzato con  dei cancelli che si chiudono mediante dei sensori di prossimità di passaggio del Tram stesso. In questo modo il mezzo pubblico non dovrebbe rallentare la corsa in discesa e avrebbe potenza adeguata per affrontare la salita. 

Non solo...

Abbiamo chiesto al Consiglio di intervenire al fine di riposizionare le ringhiere che fraudolentemente sono state rimosse in modo da ripristinare la sicurezza di Corso Gabetti e non incorrere in incidenti tra auto e pedoni oppure ad inciampi prevedibili dall'altezza dei cordoli in cemento e dalle strutture in ferro sul piano. 

Era una proposta, una possibile soluzione che, mediante studi di fattibilità, avrebbe potuto superare il problema di Corso Gabetti. La bocciatura sulla messa in sicurezza della sede dei binari non è un atto responsabile. Continueremo in tutte le sedi per far si che quantomeno vengano ripristinate le barriere di protezione, ne va della sicurezza di tutte e tutti i residenti di Madonna del Pilone

Più Sicurezza in Corso Gabetti
Movimento Torino - Comunicazione 24 maggio 2023
Condividi articolo
Archivio
Giovanni Falcone simbolo di legalità
23 Maggio 1992 La Strage di Capaci